il sito dell'ora di religione giovedì 14 marzo 2002 

+----------------------------------------------------------------------+ | | | #### ##### ## ##### ###### # #### #### # # | | # # # # # # # # # # # # # # ## ## | | # # # # # # # # ##### # # # # # ## # | | # # ##### ###### ##### # # ### # # # # # | | # # # # # # # # # # ### # # # # # # | | #### # # # # # # ###### ###### ### #### #### # # | | | +----------------------------------------------------------------------+
.

 

OraNews n. 3

 
"L'ostrica quando un granello di sabbia le entra dentro e la ferisce, non si mette a piangere e non si dispera. Giorno dopo giorno trasforma il suo dolore in una perla, il capolavoro della natura"
Anonimo
   

Ciao a tutti,

oggi è giorno di inaugurazioni e di completazioni (si può dire?).

Partiamo dalla fine. Sono stati pubblicati gli ultimi interventi del "Dibattito sul fondamento dell'etica". Sono le riflessioni classi IV C e V B del Liceo Archimede Li trovate qui.

Armatevi di voglia e calma! Anche questi ultimi testi contengono riflessioni di vera qualità che richiedono nel lettore un certo impegno, ma che gli lasciano tanto "ingegno".

La prossima tappa sarà la pubblicazione di una selezione dei molti interventi (top ten) e di una mia riflessione (se ritornerò sano e salvo dalla "gita" a Monaco).


   

INAUGURAZIONE della sezione "Svaghi".

Una deliziosa e simpatica animazione trovata su Internet apre una parte del sito Orarel che è molto importante.

Non solo perchè ai giovani piace l'allegria e il gioco, ma anche perchè l'Oggetto di questo sito ha a che fare in maniera diretta ed esplicita con la sfera della gioia e della letizia. Non sarebbe forse la comunicazione di un entusiasmo e di un amore il motivo della creazione?

Certo è che la modulazione della gioia nel nostro tempo è più impostata verso la fuga che verso la trasformazione della storia. Evadere, di-strarsi, di-vertere, cioè andare via, fuggire, sono le parole d'ordine che ci circondano. E' la filosofia del "concediti una pausa", che implicitamente reclama per la vita quotidiana il tedio e la tristezza, mentre gioia e riposo serebbero una parentesi (da allargare il più possibile) per ristorarsi un poco in attesa di tornare nel freddo regno del quotidiano (in attesa della prossima fuga). E' la logica del "Trip".

Non voglio negare l'imortanza della distrazione, soprattutto per chi vive momenti di fatica e tensione. La sezione in fondo si chiama SVAGHI (da ex-vagare, girare fuori). Ma accanto a questa propensione radicalizzata nel nostro tempo, esiste comunque l'ipotesi di una gioia di vivere che non fugge dalla vita, perchè la vuola contagiare. L'amore non allontana ma incontra e trasforma.

Come ovunque, si cerca una vostra collaborazione: frasi dei diari, caricature, racconti, disegni, fumetti, barzellette... Se avete qualcosa di buono per regalare un sorriso-pensante, LANCIATELA!!!


Vi saluto. Massimo Zambelli

www.orarel.com

orarel@orarel.com