Ligabook

Per lasciare un vostro commento CLICCATE QUI.

La pagina verrà agiornata con il vostro commento appena possibile.

 


Alcuni commenti sono da bambini, perchè secondo il mio parere Dio esiste e non è vero che lui non è presente, basta sentirlo dentro. E ora concludo dicendo che la canzone di Ligabue è stupenda ed è molto significativa.

giuseppe 4 E ISISS SFORZA

Lunedì 3 ottobre 2011



Siamo noi che dobbiamo darci delle risposte e solo con la fede di Dio possiamo. Oggi molti ragazzi sono presi da dubbi e indecisioni e Dio che ci risponde, mandandoci una e-mail del cuore solo cliccandola e rispondendo con la nostra  coscienza possiamo  essere i destinatari delle nostre speranze .Perciò siamo caparvi e troppo presi dal nostro ego o dalle sciocchezze, che non capiamo quando arriva la sua e-mail (risposta da Dio ), e allora in quel momento che si perde la fede e non si riesce a interloquire con Lui, tutto questo accade nella adolescenza, allora  capisci che  se vogliamo ci riusciamo. Lo dico per me e per voi che non riuscite ad avare un momento con Dio, lo avete sempre perche  egli è vigile e vivo con noi, lui ci accoglie nel suo manto e ci dona la sua purezza.

Davide

Lunedì 3 ottobre 2011


Un buon Padre si vede nel momento del bisogno, e Dio che dice di essere il padre di tutti troppe volte e assente e vero esiste il libero arbitrio, ma quante persone vorrebbero essere liberi dalle guerre dalla fame dalla sofferenza, per loro il libero arbitrio non esiste, e poi perchè se le cose vanno bene e grazie a Dio e se invece vanno male e colpa degli Uomini. A questo punto il dubbio diventa certezza Dio se esisti perchè i tuoi figli non sono tutti uguali, forse anche in paradiso ci sono differenze tra le persone.
Posso chiudere confermando che l’invenzione umana piu grande e duratura e stata inventando DIO.

Michele

Giovedì 23 giugno 2011


Dal Vangelo secondo Marco (Mc 15, 33-37)
“Venuto mezzogiorno, si fece buio su tutta la terra, fino alle tre del pomeriggio. Alle tre Gesù gridò con voce forte: Eloi, Eloi, lema sabactàni? Che significa: Dio mio, Dio mio, perchè mi hai abbandonato?”. (…..) Ma Gesù, dando un forte grido, spirò..
e dopo di lui milioni di persone gridavano Eloi, Eloi,
lema sabactàni, e spiravano. Quanti cristi per un Dio che
non si vede.

Michele

Giovedì 23 giugno 2011


Questo brano di Liga potra avere delle risposta alle sue domande solamente se dimentica  tuttocio di religioso che qualcun' altro gli ha insegnato. Se dio esiste e e' stato capace di creare tutto l'universo figuriamoci se e' capace di farsi trovare senza l'aiuto di qualche prete inaffidabile. Prima di iniziare la ricerca di dio lavate il cervello da dalle dottrine religiose.

Julian Micallef

Martedì 3 febbraio 2010


Per me non c'entra chi l'abbia scritta questa canzone.. Chiunque si farebbe queste domande.. Perchè io credo che ogni persona, anche le persone che dicono di essere atee, si fanno delle domande. Anche io mi chiedo spesso se Dio mi sente, se mi guarda, se mi aiuta e se, in qualche modo, riesce anche a rispondermi.. Mi rispondo di sì. Perchè anche se non ne ho la certezza io so che lui c'è. C'è perchè anche se a volte sto male, queste cose mi servono per crescere, mi aiutano in qualche modo.. E dobbiamo smetterla di dare la colpa a lui ogni volta che succede qualcosa di sbagliato.. Voi a questa affermazione mi risponderete: "E tutte quelle persone che muoiono? Tutte quelle persone che soffrono? Lui dov'è per loro?" Io non lo so. Non lo può sapere nessuno.. Ma lui si allontanerà sempre di più se noi non crediamo in lui. Non è colpa sua tutto quello che succede nel mondo, ma è colpa nostra. Va bene posso anche accettare le catastrofi naturali. Ma tutta quella povera gente in africa? Quella lì? Si chiama razzismo non volere aiutare quella gente, solo perchè ha un colore diverso dal tuo. Guarda non vorrei rovinarti la festa, ma anche i tuoi antenati erano di quel colore lì. Tutti gli antenati di tutti. E questo non me lo sono inventata io o chiunque altro. E' scientifico. Se non ci credi vai a cercare su Internet! Voi mi direte che siete razzisti verso quelli che fanno del male.. Questo non è essere razzisti.. Perchè anche una persona bianca può fare del male.. Quelle persone devono capire quello che fanno, essere punite. Ma non c'entra che colore ha la tua pelle. Dio c'è. C'è sempre! La fortuna non è nient'altro che Dio.. E la sfortuna anche.. Perchè òa sfortuna ci sevre per imparare cosa fare nella vita.. Dio c'è sempre e comunque.. Capiremo il siginificato di tutto questo solo dopo la morte, forse. Ma io rimango convinta che Dio esiste e che siamo noi che lo allontaniamo con tutto l'ateismo, il razzismo, le cose brutte che succedono a questo mondo.. Certe persone dicono che se Dio esistesse veramente, la vita sarebbe più bella, senza cose brutte.. Beh non è così.. Perchè se credi in Dio.. Credi anche in un male che lo contrasta.. Io penso che questo male cercherà sempre di combattere Dio.. Ma se noi lo permettiamo cosa succederà ancora? Violenza su violenza. Sempre. Ma la volete piantare o cosa? Anche il fatto di bestemmiare e dire, nello stesso tempo, che Dio non esiste.. Mi fa venire un nervoso che non avete idea.. Se non ci credi perchè dai la colpa a lui, lo insulti e lo bestemmi? Cosa cazzo te ne frega di lui, se non ci credi? Questo vale anche per la faccenda del crocefisso.. Non credi in Dio? Non credi in nessuna forma di religione? Come noi rispettiamo te, tu rispetta noi, che crediamo che lui ci sia! Che lui c'è per ogni persona.. Perchè se pensi che non esista nessuno del genere.. Che fastidio ti può dare un crocefisso? Per te è come una lampada, se non ci credi. In classe poi? Ma cosa te ne frega? E quando vai fuori? Guarda che c'è dappertutto. C'è dappertutto traccia del cristianesimo.. Cos'è vuoi abolire la nostra cultura? No io non sono d'accordo. E' vero c'è gente che dice che certe persone dicono così solo adesso, che è successo tutto questo. Beh forse è vero.. Ci sono certe persone che se ne sn rese conto solo ora.. Ma allora, almeno, questa cosa è riuscita a fare capire quanto l'Italia sta rinunciando ai suoi valori, che ha sempre rispettato. Ok basta adesso perchè sto facendo un papiro XDXDXD Arrivederci prof!

Gianna

Venerdì 3 dicembre 2009


ciao a tutti io penso che questa canzone sia molto significativa, anche perchè e piena di sentimenti e di emozione!!!!!

valentina 1F chierici

Mercoledì 14 febbraio 2007


questo testo non mi è piaciuto perchè è troppo ripetitivo,e non mi trasmette la voglia di leggerlo

Emmanuele Marchi

Mercoledì 14 febbraio 2007


ciao questa canzone ci è piaciuta molto e le parole sono piene di sentimento ed emozioni

lisa e marty 1F

Mercoledì 14 febbraio 2007


Hai un momento Dio? Ce l'hai..? Oppure ci sei? Esisti? Alle mie continue domande non vedo mai neanche una risposta...allora mi sorge un dubbio, ma esisti? Difficile da dire...e non credo che nessuno abbia i requisiti per rispondere alla domanda se non lui stesso. Scopriremo tutto alla morte. Tutte le domande ci verranno risposte. Facile detto così...ma siamo sicuri che ci saranno veramente tutte le risposte tanto cercate? Siamo sicuri che ci sia veramente qualcosa dopo la morte? Siamo sicuri? No...o almeno io no. Sono una ragazzina in piena adolescenza forse sono normali questi miei ragionamenti...Ma quello che resta è che io non so se credo in Dio! A volte mi viene da pensare che sia solo un capro espiatorio per la risposta a tutte le cose del mondo, che ce lo siamo inventati noi. In fondo è nella natura di noi esseri umani no? Fin dalla preistoria lo facciamo... Non lo so... Aspetto la fine di questa vita per vedere se sono in torto o no... aspetto.


Ps. scusate forse questo mio commento non c'entra niente con la canzone di Ligabue ma avevo bisogno di sfogarmi...

Voglio rimanere anonima

Mercoledì 29 novembre 2006


Ligabue è un grande..
è questa è una delle sue canzoni +significative..un colloquio con Dio..che forse avrà risposta solo con al morte..

carmy

Domenica 28 maggio 2006


il Liga è un grande... io l'ho sempre sostenuto... e Dio... beh, che dire,,, a parte che è un GRANDISSIMO! c'è,,,esiste,,,è vicino ad ognuno di noi anche se spesso e volentieri facciamo finta di non sentirlo ma Lui ci parla e molto più chiaramente di quanto non facciano altri...
Perciò un grazie speciale,,,perchè il Liga ci vuole mettere nella posizione di farci delle domande come..."ma Dio esiste?, per me c'è?"...e noi sappiamo già che la risposta è si...Dio c'è...e Lui lo sa che ci sono anch'io!
Chiudiamo gli occhi...apriamo il cuore ed allora tutte le risposte verrano da sè....

fede

Giovedì 18 maggio 2006



ops è suonata la campanella nn ce la faccio a scrivere il commento

jhonny2 la vendetta

Venerdì 2 dicembre 2005


anch'io come il liga mi sono posto la domanda fatidica: esiste dio? io sostengo che dio esiste e ne sono fermamente convinto. Non è difficile sentire la sua presenza basta porsi nelle condizioni di poterlo e volerlo sentire e nel momento in cui ciò avviene è vicino a noi.

javo

Venerdì 2 dicembre 2005


avete fatto 2 errori nel testo...:
li pago tutti imiei debiti,se rompo pago per TRE e non per te!
perechè ho qualche cosa in cui credere, perchè non riesco MICA e non micca...

jhonny

Venerdì 2 dicembre 2005


secondo noi Dio ha sempre un momento per ascoltarci, noi però dobbiamo imparare a trovare Dio anche nei più piccoli gesti

fra&berga

Venerdì 2 dicembre 2005


la canzone di ligabue amio parere è alquanto significativa soprattutto l'ultima frase...... la canzone in generale sembra più una presa in giro anche se in realtà è vero che spesso invochiamo dio e non sempre "esaudisce" le nostre richieste..... credo sia normale porsi l'interrogativo che si pone l' autore della canzone ma è necessario ricordare che anche se non ce ne rendiamo conto dio è sempre in mezzo a noi e con noi collabora per portarci sulla buona strada...... il problema è che raramente ce ne rendiamo conto e spesso lo "chiamiamo" percose banali e, quindi, potrebbe essere proprio Dio a sentirsi offeso... (anche se credo che mai lo farà)...... bisogna leggere il testo con riflessione e riuscire a commentarlo in modo opportuno...... porta a tante cose...

Chicca, Venerdì 2 dicembre 2005


Per trovarLO si deve sapere DOVE cercarLo, COME cercarLO ma soprattutto chiarire a noi stessi nel modo piu' SINCERO, PERCHE' LO vogliamo cercare?

adoraeli

Thursday, February 10, 2005 at 05:39:56


Per un bambino, che sta ancora cercando di capire il mondo, può sembrare inutile pregare. che senso ha parlare con una persona che non risponde?
Ma non è vero che Dio non risponde.
Magari non ci parla direttamente, ma ci ha mandato i suoi angeli per aiutarci. Se ci guardassimo intorno scopriremmo che c'è sempre il tocco di Dio, che ad ogni nostro dubbio, c'è sempre qualcuno pronto ad aiutarci "per conto di Dio".
Perchè Dio è sempre accanto a noi...

Francesca

Domenica 19-10-2003, ore 18:30


Come dice il Liga, noi tutti abbiamo "un po' di traffico nell'anima" ed è per questo che forse siamo in continua ricerca di risposte e abbiamo bisogno di certezze. Sono del parere che le domande che si pone Luciano nella canzone siano le stesse che, almeno una volta nella vita, ci siamo posti tutti noi. Dio per me è un punto interrogativo in cui però voglio credere, (anche se con continui dubbi) voglio credere in un Essere superiore che ama la pace e cosa ancora più stupenda ci ama tutti senza fare discriminazioni.
ila 3Bso
- Wednesday, May 21, 2003 at 13:02:46 (CEST)


La canzone di Ligabue ha una tematica molto importante: Dio non si fa mai sentire, non ha mai un momento per lui e non da risposta ai suoi perchè. Tutti nella vita si pongono delle domande ma la cosa importante non è aver delle risposte concretamente ma ricercarle nel profondo del proprio Cuore! Baci......
ELE
- Wednesday, May 21, 2003 at 12:54:56 (CEST)
A chi si firma bump 3cso volevo dirgli che con concordo con la sua affermazione. è essenziale x noi uomini credere in quacosa o in qualcuno, questo ci porta ad affrontare varie situzioni, cercando di dare una soluzione ai nostri problemi.Ma purtroppo non ci sarà mai nessuno che potrà veramente risondere ai nostri quesiti sull esistenza di Dio.L importante è credere di avere qulcuno che ci ascolta e ci stia vicino nei momenti più brutti della nostra vita.
aras3bso
- Wednesday, May 21, 2003 at 12:49:43 (CEST)
secondo noi liga è un figo!! non solo ha centrato il problema ma lo ha anche argomentato esaurientemente! in sostanza possiamo dire che visto che dio non risponde nemmeno a quel mito di liga, siamo davvero tutti fratelli e sopratutto siamo davvero tutti uguali ai suoi occhi! però ca**o ogni tanto butta giù un occhio!! parlando un attimo seriamente(ma noi prima eravamo serissime!)crediamo che pregare e credere in qualcuno "superiore"a noi sia essenziale per non vivere una vita vuota. sappiamo che è difficile farlo senza ricevere delle risposte, ma raga le vere risposte sono urlate nel nostro cuore,basta saperle ascoltare,e se non bastasse,provate con l'amplifon! in conclusione se proprio dio non viene giù a fare una capatina,liga,salvaci tu..noi ti aspettiamo!!saluti a tutti
Panna3Bso
- Wednesday, May 21, 2003 at 12:48:05 (CEST)
L' unico Dio è morto nel 1991: FREDDIE MERCURY!!!!!!!Lui risponde solo a chi segue la sua parola!
stevie
- Wednesday, May 21, 2003 at 12:45:02 (CEST)
ciao!pensiamo che la canzone di ligabue rispecchia un pò ciò che tutti noi pensiamo!ci ha colpito molto il titolo della canzone in quanto molte volte siamo proprio noi credenti che ci poniamo questa domanda nei momenti difficili... liga come il bambino sento un bisogno profondo di parlare con dio per trovare una risposta a tutte le domande che si pone
simo&patty&vale
- Wednesday, May 21, 2003 at 12:37:30 (CEST)
Penso che tutte le persone che hanno difficoltà a rapportarsi con Dio (per non voglia, perchè non sanno come fare o perchè non sanno ancora se crederci o meno) si pongano le stesse domande del bambino e di Ligabue. Chi crede in Dio crede nei suoi insegnamenti, nelle cose che ha detto e che ha fatto, nei fondamenti della Chiesa e crede anche in quelle cose difficili da accettare e da capire (i miracoli, Maria che è vergine nonostante abbia concepito Gesù). I fedeli credono senza aver sentito o visto Dio anche se questo non vuol dire non desiderare la prova ma sanno che riusciranno a realizzare questo desiderio quando dopo la morte arriveranno nel suo regno. Certo che per gli uomini è difficile credere in qualcosa che non si è mai visto o sentito ed è per questo che spesso si chiedono prove tangibili (risposte ai perché). Questo per me non è negativo perché, anche se per alcuni è indice di non credenza, almeno spinge alla ricerca e non alla non ricerca. Meglio quindi continuare a cercare che smettere di cercare risposte!
mary3AL
- Friday, May 16, 2003 at 12:48:15 (CEST)
COMPLIMENTI A MOLTI DI VOI PER I VOSTRI COMMENTI!..LA BRUNA:"BIONDA SCRIVI TU!E LA BIONDA:"CI PENSO IO:IN CERTI MOMENTI DELLA VITA SIAMO D'ACCORDO CON LIGABUE..PERCHE' NEL DOLORE E NELLO SCONFORTO CERCHIAMO QUALCUNO A CUI RIVOLGERCI..MA IL PIU' DELLE VOLTE CI RENDIAMO CONTO CHE SIAMO NOI CHE DOBBIAMO AFFRONTARE GLI OSTACOLI DELLA VITA..UN SALUTO A TUTTI..BACI
LA BIONDA E LA BRUNA 3AL <ELECARB@JUMPY.IT>
- Friday, May 16, 2003 at 12:35:46 (CEST)
ciao a tutti! secondo noi liga dovrebbe svegliarsi un pò..se dedicasse un pò più di attenzione a Dio, si accorgerebbe che Lui ha sempre dei momenti per noi, anche se non sempre riusciamo a cogliere i suoi segnali... Per quanto riguarda il dialogo mamma-figlio, si sa che i bambini a volte ci lasciano senza parole.. un salutone all'ultimo componente del nostro trio Jurgen.!!!! fiam&cune
fiam&cune3AL
- Friday, May 16, 2003 at 12:35:03 (CEST)
CIAO!PENSIAMO CHE LA CANZONE DI LIGABUE RISPECCHIA UN Pò I PENSIERI DI TUTTI NOI, IN FONDO CHI è CHE NON SI è MAI CHIESTO SE ESISTE VERAMENTE?LIGABUE HA UNA IMMAGINAZIONE BELLISSIMA INFONDO TUTTI NON AVENDO MAI CONOSCIUTO DIO LO IMMAGINANO IN MODO DIFFERENTE E QUINDI NON AVENDO ELEMENTI ABBASTANZA SOLIDI PER PROVARE LA SUA ESISTENZA SI ARRIVA A PENSARE CHE LUI NON ESISTA AFFATTO!!!!!ANNA&LUNCH.
ANNA E LUNCH 3^AL
- Friday, May 16, 2003 at 12:35:02 (CEST)
Per quanto riguarda il testo di Ligabue riteniamo che le parole che utilizza non siano del tutto adatte a trasmettere ciò che vuole esprimere.L'unica cosa che ci sembra significativa è il titolo,poichè spesso è una delle domande che noi credenti ci poniamo nei momenti più difficili.Se ci si riferisce invece alla domanda del bambino pensiamo che essa sia legittima da parte sua mentre è la risposta della madre che non ci convince pienamente in quanto per il figlio sarebbe stato forse più esauriente sentirsi dire la verità.Forse sembriamo un pò troppo cattive ma questo è ciò che pensiamo realmente.CIAO A TUTTI!!!!!
bestgeme3AL
- Friday, May 16, 2003 at 12:34:38 (CEST)
molta gente si rivolge a Dio come ultima spiaggia,solo nel momento del bisogno credendo che quando qualcosa "va storto"sia responsabilità divina e che quando tutto "fila dritto" sia fortuna o merito proprio...il bambino ha un desiderio spontaneo e puro di "vedere"e "sentire" Dio,non ha secondi fini e non Lo vuole incolpare;Ligabue invece sembra che voglia ottenere "qualcosa",di conseguenza il suo desiderio può essere definito occasionale e scaturito dall'insoddisfazione.
Cassio&Verci3AL
- Friday, May 16, 2003 at 12:32:40 (CEST)
Nonostante la differenza di età tra il bambino e Ligabue, possiamo notare lo stesso desiserio di conoscere Dio e avere delle risposte che riescano a soddisfare i loro dubbi.Secondo noi, non c'è da stupirsi se un bambino così piccolo abbia questo forte desiderio che in fondo accomuna tutti coloro che credono in Lui.
Paste
- Friday, May 16, 2003 at 12:32:24 (CEST)
Avere dei dubbi sulle cose o sulle persone è forse una prerogativa dell'uomo. Dunque non ci si deve stupire se si pongono dei dubbi sull'esistenza o no di un Gesù o di un Dio. (sottolineo Un perchè è plausibile che ciò accada in ogni religione). Ma secondo me non vi sono risposte. Ci sono solo due modi di interpretare. Seguire la fede e continuare a rimanere con le proprie domande. (dunque atei). Il credente non sentirà neanche il bisogno di porsi le domande (catechista) e rimarrà spiazzato a possibili questioni a riguardo. Mentre l'ateo cercherà di rispondere a queste domande (Ligabue e il bambino), senza però trovare risposte soddisfacenti. A mio avviso l'ultaterreno senz la fede non da risposte, o ci credi vivamente o rimarrai con le tue domande. (Saluto la Cune e la Fiamma!)
Jurgen, 3al
- Friday, May 16, 2003 at 12:29:14 (CEST)
Beh, dio non ha solo un momento per noi...ha tutta la vita!!! E' affianco a noi sempre anche quando meno ce lo aspettiamo! E' lì, ci osserva, ci guarda...ci perdona anche se noi non glielo chiediamo!Nelle stragi, nelle violene, nella disperazione dio c'è: c'è ma non può far nulla per cambiare la testa di chi commette queste atrocità. Dio ci ha dato un insegnamento e non è colpa sua se c'è gente che non lo vuole accettare e se dopo un pò certa gente dà di matto!!! Dio perdona e ha scrito un disegno per noi e noi non sappiamo qual'è...lo dobbiamo scoprire vivendo giorno per giorno vicino a Dio. "Avevi scritto già il mio nome lassù nel cielo Avevi scritto già la mia vita insieme a Te Avevi scritto già di me!" Un Bacio Sara 3a/l
Saretta 3Al
- Friday, May 16, 2003 at 12:26:11 (CEST)
Dico tutto in poche parole: Ligabue con questa canzone vuole cercare di comunicare con Dio ma nonostante i suoi sforzi non ci riesce: l'unica cosa che posso dire é di continuare a credere nelle cose che si vogliono ottenere!!!! comunque ci vediamo tutti a Manchester il 28-5-03 per la finale di Champions League!!! W Sheva! Un saluto al professor Angelo Porta!!
Korn Man 3al
- Friday, May 16, 2003 at 12:21:36 (CEST)
..."Che la vita sia una manciata di riso crudo è un fatto di cui non ho sospetto alcuno: c'è chi lo mangia e gli fa schifo, c'è chi lo dona agli altri per vedere che faccia fanno, c'è chi lo passa da una mano all'altra convinto che sia un'altra immagine e tutti a dirgli "guarda che è un'altra immagine" e lui che giustamente se ne frega perchè la vita è sua. Poi ci sono tutte quelle storie che giuro io starei la vita a raccontarle, ma poi non ho più tempo per viverle e le storie le sai raccontare se le vivi, no? Questa ad esempio è una bella storia, un po' lunga forse, ma bella.. E' una di quelle che non è che trovi subito, subito. Ecco, la devi proprio cercare. Dove? Come dove? Ti rispondo con le parole di un'amica: "Tutti vanno dove vanno tutti... basta andare altrove...."
Lynph&Chaka,3cl
- Tuesday, May 13, 2003 at 09:49:49 (CEST)
premessa:abbiamo molti dubbi a riguardo e quindi il nostro punto di vista é quello di due "seguaci" ma non credenti;cioè persone interessate alla religione ma senza prove concrete e certezze a sufficienza che soddisfino le nostre perplessità ,i nostri dubbi,le nostre domande.Spesso ci siamo trovate nelle condizioni di non avere una risposta tempestiva alle nostre richieste alle quali NESSUNO ha saputo rispondere(vedi bambino).Al contrario di ligabue non ci siamo mai trovate a cercare un dialogo con dio ma abbiamo sempre cercato dei buoni tramiti,come parenti defunti,perchè secondo noi Dio ètroppo lontano dall'uomo,nel senso che non vediamo possibile che Dio si manifesti proprio a noi!!!
namyvale3cl
- Tuesday, May 13, 2003 at 09:45:46 (CEST)
Nella sua innocenza il bambino si pone già di fronte all'interrogativo primario dell'uomo..Alla fine, sono quesiti ai quali non potremo mai rispondere...perchè prima non lo si potrebbe sapere, e "dopo" anche se ci fosse qualcosa sarebbe troppo tardi per poterlo raccontare! Boh?....
S&A,3cl
- Tuesday, May 13, 2003 at 09:42:32 (CEST)
noi siamo troppi e troppo piccoli per parlare con dio, ma perseverando nella fede riusciremo a leggere i segnali che lui invia ad ognuno di noi e in qualche modo collegheremo i nostri cuori con Dio.
fede&lory 3cl
- Tuesday, May 13, 2003 at 09:42:29 (CEST)
noi siamo troppi e troppo piccoli per parlare con dio, ma perseverando nella fede riusciremo a leggere i segnali che lui invia ad ognuno di noi e in qualche modo collegheremo i nostri cuori con Dio.
fede&lory 3cl
- Tuesday, May 13, 2003 at 09:41:47 (CEST)
Non è facile rispondere al bambino perchè tutte le difficoltà che hanno bloccato la madre sono di tutti, poch e persone riescono ad avere dellle risposte da Dio e in questo mondo siamo un pò tutti come il bambino:curiosi, incerti e desiderosi di conoscere l'ignoto. Qualcuno trova le risposte nella fede ,altri la perdono per motivi personali ....oppure per il silenzio di Dio .gattine 3Cl
Gattine 3CL
- Tuesday, May 13, 2003 at 09:39:12 (CEST)
pensiamo che le domande che si è posto il bambino siano logiche per il semplice fatto che i bambini vogliono sempre scomprire e comunque vogliono sempre avere una figura su cui affidarsi; in questo caso Dio.e che la mamma si sia limitata ad una risposta che non è stata capace di soddisfare il bambino. ligabue è riuscito a trovare una fede solida per Dio
le sorelline3cl
- Tuesday, May 13, 2003 at 09:37:18 (CEST)
parlare di dio e di ciò che ci succede non è sempre facile....soprattutto perchè come dice il Liga nella sua canzone dio non risponde mai in maniera diretta alle nostre domande.per riuscire a capire il senso della vita e di quello che ci circonda bisogna avere l'umiltà d'ascoltare i segnali che dio ci manda.solitamente cerchiamo dio solo nei momenti tristi..lo accusiamo di tutto quello che non va nella nostra vita..senza accorgerci che dio c'è vicino sempre:basta solo aprirgli il nostro cuore.
3cso alele
- Thursday, May 08, 2003 at 09:45:39 (CEST)
Penso che le domande che si pone il bambino siano quelle che si pongono un po tutti.non so se dio esista veramente m credo che ci sia qualcuno o comunque qualcosa lassu.non ho,non posso e credo proprio non potro avere mai una risposta concreta sull'esistenza di un essere superiore ma nonostante questo ci credo lo stesso e spero un giorno di trovare una risposta a tutte le mie domande.so che è difficile crederci sperare senza nessuna certezza sopratutto in questo periodo ma io ci provo lo stesso...
vivi3cso
- Thursday, May 08, 2003 at 09:42:00 (CEST)
ciao!!! parto dal presupposto che credo profondamente nell'agnosticismo e di conseguenza tendo ad essere un po razionale... chi crede secondo me non ha bisogno di risposte..certo che porsi delle domande è naturale,è un istinto dell'uomo...il fatto di dover sempre conoscere,capire... ma si può parlare con Dio,aprirsi con lui e credere che stia ascoltando...credo comunque in un ipocrisia e in un'incoerenza di fondo....è troppo facile rivolgersi a Dio solo quando si ha bisogno... qualsiasi interrogativo che si è posto Liga tende un po a correlarsi a un "trascinarsi la vita e pagarne la colpa"... quando dice di aver pagato i suoi debiti...quasi come se non sapesse né il motivo della sua esistenza e né il perchè è costretto a trascinarsi la sofferenza che la vita gli offre gratuitamente... non condivido! inoltre continuo a pensare che se mai vedrò mai crederò....ciao...
streghe3°cso
- Thursday, May 08, 2003 at 09:41:57 (CEST)
a)SECONDO ME IL TESTO DI LIGABUE è MOLTO SIGNIFICATIVO ANKE SE 1 PO' CONFUSO.SONO PERO CONVINTO KE COME DICE IL GRANDE LIGA SPESSO SEMBRA KE DIO NN ABBIA TEMPO PER NOI. b)PENSO CHE PER L 'UOMO LA FEDE IN DIO E' MOLTO IMPORTANTE PERCHE' ANCHE SE AVOLTE CI TROVIAMO SOLI E IN SITUAZIONI DI SCONFORTO E PENSIAMO CHE DIO NON CI STIA VICINO , LUI E' SEMPRE LI' CON NOI ANCHE SE MAGARI NON CE NE RENDIAMO CONTO .
LOMBARDO FRANCESCA 3 CSO
- Thursday, May 08, 2003 at 09:38:37 (CEST)
anche noi ci chiediamo come mai non ti fai mai sentire e non ti fai mai vedere o non ci dai un segnale della tua presenza! CHIAMACI!
r@phael 3csoNO
- Thursday, May 08, 2003 at 09:37:27 (CEST)
penso che sia sempre importante credere in qualcosa perchè aiuta noi uomini. Anche se non ho mai visto dio penso che ci sia qualcosa di superiore perchè se non ci fosse nessuno proverebbe niente, insomma emozioni, sentimenti. E' brutto credere che ci sia solo materia senza sentimento.
bump3cso
- Thursday, May 08, 2003 at 09:37:23 (CEST)
quante domande.. e chi non se l'è mai chieste???io spesso, soprattutto quando mi rivolgo al cielo e non vedo niente...ma spesso io ci passo sopra a queste domande perchè CREDO!by cà 3cso
streghe3°cso
- Thursday, May 08, 2003 at 09:33:12 (CEST)
x noi porsi delle domande è la cosa+ naturale del mondo, ma ci sono modi differenti di esporle...c'è chi come liga le canta e fa riflettere tutti e chi, + semplicemente come il bambino, le pone alla sua mamma che non riesce a dargli una risposta soddisfacente.Noi ci chiediamo MA DOVE CA**O SEI???????????????e come il bambino ci chiediamo anche...PERCHE' NON RISPONDI????? SE CI SEI BATTI UN COLPO!!!!!!!! baci baci a tutti!!!!!
pidda&tita3cso
- Thursday, May 08, 2003 at 09:32:36 (CEST)
perchè?perchè non rispondi?perchè non ti fai vedere?ma ci sei? Queste sono le domande che sia Ligabue che il bambino si pongono..ma ci sei? Esisti?be ad essere sincera sonodomande che molto spesso mi pongo anch'io e non penso di essere l'unica..quando si parla di dio anch'io mi sento come un bambino che non sa darsi risposte..e mi ritrovo e riconosco nel testo di Ligabue....comunque volevo dire una cosa a due mie amiche..no dai niente glielo dico di persona perchè qui non si può..ciao!
Laura3aso
- Thursday, May 08, 2003 at 09:05:06 (CEST)
A volte capita di desiderare, anche solo per pura curiosità, di vedere in faccia Dio, di poter dialogare con lui ottenendo una risposta a domande, quesiti, che in molte occasioni ci sfiorano la mente e nella maggior parte dei casi non trovano terreno adatto per attecchire, e dar vita a riflessioni mature e consapevoli. Dove può l'uomo vedere il volto di Dio, di un'entità infinita della quale non si ha nemmeno un'idea precisa? Giustamente il bambino pone questa domanda, e ci sarebbe da chiedersi, anche il perchè solo alla loro età si ha il coraggio di parlare apertamente di questi argomenti. Forse perchè non sanno? Ma quando e quanto anche noi possiamo affermare di sapere? Forse perchè non hanno abbastanza esperienze di vita alle loro spalle, per poter avere prove dell'esistenza divina, o comprendere le sue molteplici manifestazioni, ma noi forse siamo capaci di fare tutto ciò, anche dopo aver passato tutti questi anni in questo mondo? E' forse questo il mondo dove possiamo conoscere tutto sulla condizione di Dio? Spesso capita di capire il carattere di una persona, osservando una sua opera, leggendo un suo scritto, e perchè per Dio questo discorso non dovrebbe avere il medesimo valore? Forse non possiamo osservare anche noi l'operato di Dio? E forse, è proprio da qui che noi possiamo vedere il suo volto, di capire com'è, osservando un fiore un bambino che pone domande, il cielo azzurro di una mattinata estiva, tutto ciò crea in noi un sentimento di gioia e serenità, e non è forse uno degli aspetti di Dio?Il suo è un volto di gioa uno di serenità uno di un bambino, uno di un fiore...
naNIka 3Aso
- Thursday, May 08, 2003 at 08:59:48 (CEST)
Liga come il bimbo sente il bisogno profondo di avere un contatto con Dio; vuole vederlo e sentirlo, pensa che le preghiere non bastino perchè "lui non risponde". Ligabue cerca una relazione con Dio per trovare risposta alle sue domande, "perchè le risposte che cerchiamo a volte sono nel volto del Dio vicino", per sentirsi ascoltato, sostenuto, non sentirsi più solo, superare le difficoltà della vita e per provare il gilè! P.S.: Lau pezzi!!!!!!!!!!!!!!!
Eby&Frè 3Aso
- Thursday, May 08, 2003 at 08:54:57 (CEST)
A mio parere non si può chiedere a un bambino di 5 anni di "parlare" con Dio. Non è ancora in grado di relazionarsi con qualcuno che non vede e non sente. Tuttavia il desiderio di avere un rapporto con la spiritualità emerge fin dai primi anni di vita e può con il passare degli anni decrescere o crescere. Questo è accaduto a Ligabue. Il suo bisogno incessante di essere ascoltato da Dio, di avere una sua risposta.
baffy3A-So
- Thursday, May 08, 2003 at 08:54:41 (CEST)
Se Dio veramente c'è fa di tutto per non farsi sentire.Se ogni tanto lo facesse la testa degli uomini non si riempirebbe di domande e dubbi a cui non si è capaci di rispondere.E' quello che pensa anche Ligabue:si domanda il perchè della vita, ma non ottiene risposta;lo stesso accade con il bambino pronto a ricevere le solite risposte da una madre come tante altre,che non riuscendo loro stesse a rispondere a questi interrogativi,ricorrono alle solite frasi fatte. E'un Dio assente che non fa sentire la sua presenza(non sto parlando di miracolose apparizioni!).A questo punto la domanda sorge a me:se Dio non risponde perchè rivolgersi a lui?Qualcuno potrebbe dire che l'uomo ha bisogno di credere che ci sia qualcuno al di sopra di lui.Io non mi pongo mai queste domande.Vivo in pace la mia vita,sono felicissima e Dio non rientra più nei miei pensieri da parecchi anni. Magari un giorno mi ricrederò,non si può escludere niente.Intanto non vedo perchè rompermi la testa come Ligabue per un perchè.
Sary3aso
- Thursday, May 08, 2003 at 08:53:24 (CEST)
sinceramente nn sapremmo mai cosa rispondere alla domanda posta dal bambino.La risposta della mamma è stata più che esauriente secondo noi. Liga si pone lo stesso interrogativo, ma dà una risposta in base alle sue proprie riflessioni, cosa di cui il bimbo nn è in grado di fare. Per quanto riguarda noi la pensiamo alla stessa maniera di Liga. Ciao a tutti!
prajnas
- Thursday, May 08, 2003 at 08:52:21 (CEST)
le domande di quel bambino sono le stesse domande che ci poniamo tutti,grandi e piccoli.ma che forse,per paura di non trovare risposta,non abbiamo il coraggio di dirle a voce..probabilmente nella fede c'è la risposta..invidiamo molto chi questa risposta l'ha già trovata e non ha nessun dubbio a riguardo. soprattutto in questo periodo a noi personalmente sembra molto difficile poter credere in qualcosa o in qualcuno in cui riporre la nostra fiducia e le nostre speranze. il nostro pensiero può sembrare completamente negativo,ma allora diteci voi.. cosa dovremmo pensare dopo tutto quello che accade nel mondo?! un bacione Lalla&Nini
Lalla&Nini3Aso
- Thursday, May 08, 2003 at 08:52:00 (CEST)
Qielle domande almeno una volta le abbimo poste tutti ma non possimo permetterci di chiedere a Dio di ragonare come lo faremmo noi perche non ci ha dato un momento ma una vita, non una risposta ma tutto se stesso.
Cristy 3Aso
- Thursday, May 08, 2003 at 08:49:54 (CEST)
ma schiacciati ligabuetta e racciuditi in te stessa
de 3bl
- Saturday, May 03, 2003 at 10:00:08 (CEST)
Ligabue bussa alla porta su cui qualcuno ha scritto "Dio". La porta è impolverata; ricoperta di ragnatele e spruzzi di fango. Anch'io sono passato davanti ad essa. Non ho bussato ma ho letto il messaggio che ha lasciato Ligabue. Penso che se ha visto il Gilé di Dio possa dirsi fortunato... Il fatto poi che si senta solo me lo rende amico. Quando scrive che i suoi debiti li paga tutti lui, mi stupisce per il senso di responsabilità. Con il bimbo che si pone le domande anch'io mi faccio piccolo e cammino con lui.
Engi3bl
- Saturday, May 03, 2003 at 09:58:10 (CEST)
x donna miki e donna ery... siete veramente molto simpatike cmq poi mi sn corretta!!!e poi scusa certo ke mi devo far riconoscere ke mondo sarebbe senza ligabuetta
ligabuetta3bl
- Saturday, May 03, 2003 at 09:57:48 (CEST)
Leggendo la canzone "Hai un momento Dio" e il dialogo tra una madre e suo figlio, secondo noi Ligabue esprime il bisogno di avere un contatto con Dio per sentirsi protetto nei momenti difficili, ma anche per ringraziarlo delle gioie della vita che gli ha donato. Nel dialogo, avendo la madre le stesse necessità, comunica al bambino incuriosito l'importanza della parola di Dio. Secondo noi è importante rivolgersi a Dio costantemente e non solamente nel momento del bisogno; anche noi vogliamo raggiungere Dio...quindi...ADDIO RAGAZZI! E' stato bello conoscervi! :-)
Thelma&Luise&Ginetta3bl
- Saturday, May 03, 2003 at 09:54:26 (CEST)
Dai ligabuetta, non te la prendere!noi ti perdoniamo!ciao a tutti!
ignote
- Saturday, May 03, 2003 at 09:53:23 (CEST)
Ho sempre creduto nell'esistenza di Dio, ma in questo periodo ammetto di aver perso buona parte della mia fede. In quest'ultimo mese mi sono posta anch'io domande come quelle scritte dal Liga nella sua canzone, ma sono rimaste senza risposta. Le cose ora mi vanno abbastanza male (mi rendo però conto che nel mondo ci sono persone che stanno molto peggio di me!), ma cercherò di non perdere la speranza e di non arrendermi: quando ritroverò completamente la fede le cose andranno decisamente meglio. Almeno spero.
Bru 3bl
- Saturday, May 03, 2003 at 09:50:38 (CEST)
nella canzone del liga non riscontriamo riferimenti ad un dio sempre presente, anzi il dio del liga sembra distratto e distante da noi, ma in ogni caso riconosciamo il suo coraggio di scrivere una canzone su un tema importante come questo e di mettere a nudo tutti i suoi pensieri più profondi. x quanto riguarda le due donne qua presenti dio c'è e anche se a volte non riusciamo o non vogliamo vedere i segni della sua presenza, lui è sempre accanto a noi e ci guida nel cammino della vita. ps.ligabuetta ti fai sempre riconoscere: RACCHIUDE non RACCIUDE!!!
donna miky & donna ery 3bl
- Saturday, May 03, 2003 at 09:50:07 (CEST)
scusate x l'errore ortografico...nn è racciude ma racchiude...cmq LIGA TI AMOOOOO
ligabuette3bl
- Saturday, May 03, 2003 at 09:46:35 (CEST)
Ciao!Io&mia nipote pensiamo che Ligabue sia proprio una BELLA persona!!!!...E,ci piace il modo di vedere Dio che ha il Liga...lo descrive come uno di noi...un amico che a volte sembra assente, ma è AMICO e C'E'!!!!E, anche vero che forse prima di noi, abbia da occuparsi di persone in situazione peggiore rispetto alla nostra che, bene o male, è serena...Ma, naturalmente, ognuno conosce la propria di vita e i propri problemi e pone questi innanzi a tutto... Non vi nego che a volte mi è capitato di chiedermi dove fosse e se esistesse un Dio...ma, la risposta forse è dentro di noi...io la sto cercando...(NoNnA) ps.Dio,se ci sei...BATTI UN COLPO: BAAAAAAAAAAAAAM!!!!
NoNnA&KiA'3°bl
- Saturday, May 03, 2003 at 09:39:55 (CEST)
Il Liga manifesta il bisogno di comunicare con Dio, ma si lamenta perchè lo sente lontano. Secondo noi Dio vuole che noi ci avviciniamo a lui, lui c'è sempre. Se non facciamo un minimo sforzo non ci riusciremo mai. Quindi FORZA RAGAZZI!Ora tocca a noi! ciao buona fine della scuola!
schumacherine 3bl
- Saturday, May 03, 2003 at 09:38:29 (CEST)
ho letto la canzone di liga secondo me racciude il pensiero di molte persone che scioccate da tutti gli avvenimenti del nostro tempo si chiedono imperterriti dove è Dio.io personalmente nn mi sn mai posta qst problema credo ke Lui cmq è sempre con noi.Ma nn condanno quelli ke si kiedono se c'è Dio ognuno è libero di credere a ciò ke vuole!.....LIGA SEI UN GRANDEEEEEE!!!!!!!!
ligabuetta3bl
- Saturday, May 03, 2003 at 09:37:02 (CEST)
grazie liga per tutte le canzoni che scrivi....non sai quanto mi piacciono...molte di queste me l'ha dedicate il mio ragazzo...non ci sono altre cose da dire apparte che sei un grandeeeeeeeeeeeeeeeeee! ti aspetto a montecatini terme il 7 marzo..........luiiiiiiiiiii....liga sei il meglioooooooooooooooo.....ti amooooooooo
lui87
- Tuesday, February 18, 2003 at 18:27:24 (CET)
Dio è un bel Signore. Dobbiamo crederci per vivere meglio! Grazie per questa opportunità!
Karyna
- Monday, February 03, 2003 at 16:17:19 (CET)
Uè prof!!!!!Che bello il sito ancora non l'avevo visto...meglio tardi che mai...ma nn è meglio che qlli d seconda siano segnai in terza??sarebbe ora!!!
Silvia
- Saturday, February 01, 2003 at 18:39:54 (CET)
Ringrazio questa classe per i bei commenti e l'insegnate che li ha portati nell'aula computer. Poco fa per "Linea Verde" ero entusiasta perchè la puntata era amientata proprio ad Agnone, il vostro paese, e allora dicevo ai miei commensali: quello è il paese dei ragazzi che hanno scritto nel sito; forse quella ragazzina inquadrata è una studente di quella classe; forse quello è un genitore... Bello il servizio sulla fonderia delle Campane. E poi i ramai, i tartufi, la festa della "bougna" (? non ho ben capito) dove il 24 dicembre si accendono delle lunghe fiaccole con bastoni e frasche, e c'è la gara a chi ne porta di più (se ho ben capito)... Grazie ancora e saluti. PS. Visto che siete delle parti del terremoto, perchè non ci scrivete un pensiero nella sezione dedicata? Ciao Massimo Zambelli
Massimo <orarel@orarel.com>
- Sunday, December 08, 2002 at 14:53:08 (CET)
Noi non sappiamo se è possibile incontrare di persona Gesù,ma sappiamo per certo che è sempre accanto a noi e ci guida nel cammino della nostra vita.La mamma del bambino ha ragione sul fatto che dobbiamo aprire i nostri cuori alla fede e che non dobbiamo cercarlo solo nei momenti di difficoltà.Non dobbiamo chiedere a Gesù (come Liagbue) se ha un momento per noi, perchè è naturale che ha sempre tempo per i suoi figli e che non ci abbandona mai.
Mariangela e Lucill lsa 1
- Tuesday, December 03, 2002 at 13:00:06 (CET)
secondo noi Ligabue, in questa canzone, esprime il desiderio di essere aiutato da Dio solo nei momenti di sconforto, quando si sente solo, e infatti traspare la ricerca di un Dio sempre pronto in ogni momento. non bisogna ricorrere a Dio solo nei momenti + brutti della nostra vita, perchè in quei momenti ci mette alla prova e non ci abbandona mai. ognuno di noi ha un Dio, il nome non è importante, ma ciò che conta è che Lui è sempre presente, anche quando crediamo che ci abbia abbandonati. non bisogna mai pensare che nella vita siamo soli perchè c'è sempre qualcuno al di sopra di noi che ci guida e ci protegge...
Alice e Lorella
- Tuesday, December 03, 2002 at 12:54:34 (CET)
A PRIMO IMPATTO,LEGGENDO LA FRASE, HO PENSATO CHE FOSSE UNA PRESA PER I FONDELLI ALLA RELIGIONE.OGNI VOLTA CHE CI TROV IAMO IN UN MOMENTO DI DIFFICOLTA CI RIVOLGIAMO A DIO. FORSE NON CHIEDIAMO MAI GRAZIE PER TUTTE LE COSE MERAVIGLIOSE CHE LA VITA CI REGALA.UNA FRASE CHE MI HA COLPITO MOLTO ,è QUELLA DEL BAMBINO CHE CHIEDE A SUA MADRE DI VOLLER VEDERE DIO.CREDO CHE NON è IMPOSSIBILE....DIO VIVE OGNI GIORNO DENTRO NOI.CI ACCOMPAGNA NEI NOSTRI PASSI.DIO LO INCONTRIAMO OGNI GIORNO NELLE PERSONE CHE HANNO BISOGNO DI UN NOSTRO AIUTO.BASTA AVERE FEDE.
Dany and Deny LSA
- Tuesday, December 03, 2002 at 12:48:35 (CET)
Questa canzone per noi esprime un contatto tra Dio e il cantante. Quest'ultimo gli pone delle domande che non hanno ottenuto nessuna risposta. Dio c'è sempre ovunque noi andiamo lui ci segue e non ci abbandona mai.
giovanni leda francesca 1 A
- Tuesday, December 03, 2002 at 12:45:54 (CET)
DAlla canzone,"hai un momento Dio",oltre che alla fede, traspira speranza, nel sapere che qualcuno ha sempre un momento da dedicare a noi e che ovunque andremo e qualsiasi cosa faremo non saremo mai soli,mai! Inoltre,non avendo nessuna fede,ci si sente come un vuoto dentro, che puo essere compensato solo dall amore in grado di dare e di ricevere, e solo in quel momento ci si puo sentire veramente fratello di ognuno e amico di tutti,senza pero aver paura di chiedere aiuto e per colpa del proprio orgoglio finire per sentirsi soli in mezzo a tanti.
Veronica d.N.-Luana G. - 1A
Agnone, italy agnone - Tuesday, December 03, 2002 at 12:44:21 (CET)
con la canzone "hai un momento dio"LIGABUE.Ci vuol far sapere che c'è sempre una persona che ci ascolta,anche se non ci risponde.
classe 1a cy88 am88
- Tuesday, December 03, 2002 at 12:41:21 (CET)
questa canzone di ligabue è riferita allle domande che il cantante si pone e pone a dio.sembra che dio non ci voglia ascoltare perchè liga parla addirittura di addetti per poter rispondere a tutte le domande che gli arrivano.secondo noi questa è una bella canzone che ci fa capire ma pensiamo che dio abbia tempo per tutti e che risponda a tutte le nostre domande senza bisogno di delegati.
gianfranco e carmine I A LSA
- Tuesday, December 03, 2002 at 12:40:03 (CET)
Secondo noi Ligabue, nella canzone HAI UN MOMENTO DIO?, crede che al di sopra di ognuno di noi ci sia un qualcosa di soprannaturale. Non sappiamo cosa sia se "un angelo o un diavolo", ma abbiamo bisogno di crederci e di porgli delle domande per riuscire a superare i problemi e i momenti di solitudine
L.S.A. Martina e Giada 1A
- Tuesday, December 03, 2002 at 12:39:48 (CET)
la canzone è gradevole ed esprime il suo disagio verso Dio e la religione.sembra abbia fatto qualcosa che non doveva fare e esprime il suo pentimento verso Dio.ci invita a riflettere sul nostro futuro e sulle nostre scelte da fare nel corso della vita e quando davanti a noi si apriranno tante strade e non sepremo quale prendere non dobbiamo imboccare una a caso ma dobbiamo sederci e ascoltare il nostro cuore.
paolo&vincenzo m.LSA
- Tuesday, December 03, 2002 at 12:39:01 (CET)
questa canzone di ligabue è riferita allle domande che il cantante si pone e pone a dio.sembra che dio non ci voglia ascoltare perchè liga parla addirittura di addetti per poter rispondere a tutte le domande che gli arrivano.secondo noi questa è una bella canzone che ci fa capire ma pensiamo che dio abbia tempo per tutti e che risponda a tutte le nostre domande senza bisogno di delegati.
gianfranco e carmine I A
- Tuesday, December 03, 2002 at 12:37:46 (CET)
questa canzone di ligabue è riferita allle domande che il cantante si pone e pone a dio.sembra che dio non ci voglia ascoltare perchè liga parla addirittura di addetti per poter rispondere a tutte le domande che gli arrivano.secondo noi questa è una bella canzone che ci fa capire ma pensiamo che dio abbia tempo per tutti e che risponda a tutte le nostre domande senza bisogno di delegati.
gianfarnco e carmine I A
- Tuesday, December 03, 2002 at 12:37:18 (CET)
Alla canzone"HAI UN MOMENTO DIO"Ligabue vuole far sapere che c'è sempre qualcuno che ci ascolta anche se non abbiamo qualcuno che ci risponde.
cinzia malatestaAnnamaria petta-1a
- Tuesday, December 03, 2002 at 12:37:14 (CET)
liga nella sua canzone vuole dire che l uomo fin dalla nascita si è sempre posto dei xchè a cui da solo nn riesce a trovare risposta e allora appella dio che è talmente indaffarato da nn ascoltarlo!!!secondo noi è giusto porsi dei quesiti sul xchè della nostra esistenza ma dobbiamo guardare dentro di noi e capire da soli che la risposta che cerchiamo è dio...alcuni dicono che dio nn c è ma chi lo dice nn capisce che lui nn è vicino a noi fisicamente ma è sempre presente nel nostro cuore e bisogna solo saper cogliere ciò che lui ci vuole comunicare!!questa è solo la nostra considerazione e nn vale tanto,ma è ciò che pensiamo e lo dovete accettare!
laura pescetelli-susanna busico
- Tuesday, December 03, 2002 at 12:37:07 (CET)
per quanto la vita possa essere dura,o per quanto possa essre agiata,l'uomo si porrà sempre delle domande. Domande semplici,domande difficili,domande senza risposta.I perchè della vita non sono sempre conosciuti da noi, ma forse credendo in un ideale le risposte arriveranno,oppure,chi lo sa!
Sonia Carosella
- Tuesday, December 03, 2002 at 12:34:51 (CET)
ottimo materiale, utile per apprendere autoaggiornarsi e per insegnare, alunni e figli e anche in parrocchia
arnone calogero <arnonina@libero.it>
- Wednesday, November 13, 2002 at 11:58:56 (CET)
Inizialmente pensavo che questa canzone fosse quasi una bestemmia, perchè Liga mi sembrava che giudicasse Dio perchè nn gli dava delle risposte. In realtà, penso che lui ha espresso quello che un pò tutti pensiamo quando ci troviamo in difficoltà e nn abbiamo una solida fede. Capita di passare momenti di crisi e confusione, in cui nn si capisce più niente di niente. A me personalmente è capitato, e domandarmi il perchè delle cose mi ha aiutato a stringere di più il mio rapporto con Il Signore, ed è molto bello. Anche perchè ho visto che, se ascolto, il Signore parla, ed è una cosa stupenda!!! Ora vi saluto ciao a tutti!
Claudia
- Saturday, October 12, 2002 at 19:31:36 (CEST)
Prima di scrivere queste righe, ho letto qualche commento e sinceramente mi sono un po’ arrabbiata con chi ha scritto che Liga è una persona superficiale perché si pone certe domande o, peggio ancora, con chi l’ha giudicato un’egoista perché chiede di Dio solo quando ne ha bisogno… Credo che nessuno dovrebbe giudicare la fede di una persona, perché è una cosa personale, intima, che sia di una persona famosa o di quello che ti passa a fianco mentre cammini per strada e che non conosci. Le domande che il cantante si pone e che pone a Dio sono convinta che tutti, almeno una volta nella vita, se le siano poste… Io ho passato ore ed ore per mesi a chiedere a qualche Dio lassù perché certe cose fossero capitate proprio a me e ad alzare lo sguardo al cielo sperando di avere in cambio una risposta alle mie domande…ma niente, da lassù non risponde mai nessuno. Poi, ad un certo punto, ho avuto paura di me stessa, perché non riuscivo a venire fuori da un giro di domande che alla fine, da una parte, non mi portavano a niente e dall’altra, mi riconducevano sempre allo stesso punto: ”ma sono sola o ci sei sul serio da qualche parte?..” Non so se esiste davvero Dio, però sento il bisogno di credere in qualcosa, perché se no mi sentirei vuota e sola, ma non come quando mi mancano gli amici intorno…no, è qualcosa di più profondo… Secondo voi, perché esistono così tante religioni e ognuna di loro ha il proprio dio? Io penso che sia proprio perché l’uomo ha bisogno di credere! Non importa che sia Budda, Allah o chi altro…il punto è sempre quello. Dev’esserci qualcosa di vero che accomuna tutte queste religioni! Non può essere solo un’illusione… Mi piacerebbe un giorno o l’altro andare da Dio e prendere una tazza di caffè con lui, e poi magari cominciare a chiedergli perché la mia vita è andata in un modo e non in un altro, perché se ne vanno sempre i migliori, perché mi ha portato via Davide a cui volevo un bene enorme, perché devo vivere, perché sento il bisogno di credere in qualcosa…chissà se mi risponderebbe…e vorrei sapere anch’io se c’è il sole di là, se potrò rivedere chi ho perso o se passeggiando fra le nuvole potrò incontrare Elvis…sarebbe bello… Ciao a tutti, Daniela
daniela <danytod@virgilio.it>
- Sunday, October 06, 2002 at 11:55:02 (CEST)
Partendo dalla premessa che io non ascolto Ligabue, perchè mi è "musicalmente" antipatico o forse meglio monotono, posso però dire che amo Ligabue come poeta, come scrittore, come testimone e "cantautore" dei giovani in Italia. Hai un momento Dio è la più profonda canzone che io abbia mai sentita, perchè incarna insieme musica-credo religioso-e un problema che noi giovani d'oggi abbiamo: Cercare Dio o meglio sentirsi risposti da Lui... Ligabue è fantastico quando con semplicità espone i suoi problemi, e lo fa in tutti i suoi testi....ha una crisi?? Ha un po' di traffico nel cuore! E tanti altri esempi che non porto... Noi ragazzi, o forse io Alessio, in quasto mondo che da priorità a tutto, alla musica alla bella vita, ai soldi, alla macchina, al cellulare, allo scooter, a tutto, e che mette in un angolo Dio, avrebbe bisogno di tanti "cavalieri" come lo è Liguabue che ci facciano riflettere, pensare, discutere su questi problemi, su queste tematiche. Ma quanti lo fanno? Per restare in tema di problemi giovanili, di ricerca di Dio, di grande "umanità" nei testi musicali...vi invito a leggere qualche testo di Bon Jovi come ad Esempio Dry Country e Living in a prayer.....Ciao a Tutti...-A-
Alessio Arlotti <ale_arlotti@yahoo.it>
- Wednesday, July 10, 2002 at 14:00:42 (CEST)
zz
zz
- Tuesday, July 02, 2002 at 13:56:45 (CEST)
In risposta alla domanda di quel bambino:" Voglio vedere Gesù..." " Chi non vorrebbe vedere Gesù dolcissimo bambimo!Ma fino a quel momento non ci rimane che gustare la Sua dolce presenza nel nostro cuore.Cerca Gesù nella preghiera,anche nella più semplice,cercaLo in ogni momento della tua giornata.Ed è verò,lo so,che a volte nelle preghiere già fatte si rischia di cadere nella ripetizione a macchinetta;proprio per questo allora,nelle tue preghiere, apriGli il tuo cuore,di tutto quello che vorresti dirGli,e se non trovi le parole urlaGli semplicemente quanto Gli vuoi bene!E se in questo momento il tuo più grande desiderio è questo,chiediGlielo in modo instancabile ricordanti però che Lui solo sa cosa è giusto per noi e che a volte quindi non sempre i nostri desideri corrispondono ai Suoi.
chiara
- Thursday, May 30, 2002 at 14:48:18 (EDT)
Ho letto gli altri commenti e devo dire che sono molto interessanti, ma soprattutto ho colto molti spunti per nuove riflessioni. Credo che il Liga sia uno di quei cantautori che nell' ultimo decennio abbia interpretato al meglio le problematiche dei giovani, evidenziando con un linguaggio molto diretto e immediato le sue esperienze di vita. "Hai un momento Dio?" è una di quelle canzoni che mettono in luce le debolezze, ma con maggior rilievo, le incertezze dell'uomo sulla sua esistenza e sulla sua presenza nel creato. La canzone, a mio riguardo, è incentrata su uno stupendo dialogo fra l'interlocutore(Liga) eDio, in particolare quest'ultimo ascolta silenziosamente le continue domande e i perchè che il cantante gli rivolge. Vorrei soffermari su questo silenzio quasi angosciante di Dio che sembra molto distaccato dai quesiti a volte anche banali che Ligabue(noi) gli propone. Credo che Dio ci parli in continuazione e che risponda anche alle nostre domande, ma fore da parte nostra non siamo sempre pronti, o megio, non abbiamo voglia di ascoltarlo,perchè le risposte che ci da a volte sono difficili da capire e incanalate in una strada dura da seguire. E abbaiamo paura. Grazie Massimo per avermi dato l'opportunità di dire la mia opinio su questa stupenda canzone. Ciao a tutti e alla prossima!!!!
Marco Bovina <bovoma@virgilio.it>
- Friday, May 24, 2002 at 15:43:26 (EDT)
Ho letto alcuni testi, e non sono solo belli per l'argomento che trattano ma perchè comunicano la notevole ricchezza di sentimenti dei rispettivi autori. A me aiutano a credere più fermamente che i giovani sanno comunicarci attraverso la loro interiorità le risposte più vere e interessanti intorno alle grandi domande esistenziali. Essi non sono ancora intaccati dai complessi del mondo degli adulti che molto spesso relega questi argomenti nel proprio IO o nell'interesse. AI GIOVANI, però BISOGNEREBBE trovare l'occasione per parlarne o scriverne nei modi più adatti, senza che appaia come un'interrogazione o una confessione, e ciò mi sembra la parte più problematica per non urtare la loro fine sensibilità. Penso che lei ne sia stato all'altezza. Io come genitore spesso mi interrogo al proposito e confesso che mi risulta tanto difficile conquistare gli interessi loro. Ai nostri figli i genitori spesso appaiono troppo sicuri di se stessi e delle proprie fermezze, invece non sempre è così. RINNOVO I RINGRAZIAMENTI PER IL COINVOLGIMENTO LA SALUTO CORDIALMENTE Carla Formigoni
Carla
- Thursday, May 23, 2002 at 02:02:55 (EDT)

Penso che il problema che si pone liga in questa canzone sia uno dei più comuni e classici all’interno della vita di un credente…principalmente si possono notare due reazioni differenti di fronte a questo scomodo enigma: la prima è quella di non volerci pensare, forse per paura di scoprire cose scomode…forse per timore di realizzare che quello che credevamo un pilastro fondamentale della nostra società e della nostra vita non è poi così stabile; la seconda reazione invece è quella di cercare una motivazione, una motivazione razionale, che sfugga al dogma e che possa essere accettata in quanto analizzata e capita…che non vada oltre alle nostre menti e, soprattutto che non ci venga "presentata" al pari di un’imposizione…Leggendo i commenti delle terze, mi ha colpito in particolare quella di una ragazza che, dopo essersi posta delle domande ed essersi messa in discussione riflette : "Certe volte mi sembra di peccare di presunzione perché pretendo di capire cose troppo grandi per noi"…a mio parere questo atteggiamento e forse quello della maggior parte delle persone: il punto è che, considerando come naturale il non riuscire a capire cose che a prima vista ci sembrano troppo complicate ma che ci toccano da vicino, si ricade in una accettazione passiva di regole e norme imposteci fin dalla nascita…non vedo niente di presuntuoso nel cercare di dare una motivazione a quello che ci accade intorno, nel cercare di farmi una mia idea, nel non dar niente come scontato. Penso che cercare di capire non sia un "temporeggiare": alla fine delle risposte arrivano sempre…magari faranno male oppure, perché no, ti renderanno tremendamente felice…non voglio schierarmi contro la religione, penso solo che, per farsi una propria idea di quello che accade intorno a noi, ci si debba liberare dei tanti schemi che ci "imprigionano" la mente (che, a mio parere, derivano però in buona parte dalla religione) e che ci rinchiudono in una sorta di gabbia d’oro Schopenhaueriana (condizione senz’altro più facile ma anche alquanto più limitante); credo che ciò sia possibile solo facendo una specie di "tabula rasa" delle nostre certezze da cui cercare poi di ricostruire una nuova visione del mondo (nella quale non è detto non ci sia posto per Dio).

Parlando della canzone: in questo testo liga ci presenta un Dio molto simile a quello di Beckett; infatti nel celebre monologo di Lucky ("Waiting for Godot"), egli descrive Dio nel seguenti termini: "…a God with white beard outside time without extension who from the heights of divine apathia loves us dearly with some exceptions for reasons unknown…" ("…un Dio con la barba bianca fuori dal tempo e senza estensione che dall’alto della sua divina apatia ci ama con qualche eccezione per ragioni a noi sconosciute…") Un Dio quindi che ha ormai perso i suoi caratteri originari (sembra quasi totalmente indifferente alle sorti umane), un Dio che con la sua barba bianca assomiglia molto al Dio con il gilè di cui parla liga… (possiamo infatti notare come nella canzone venga posto l’accento sulla noncuranza con cui liga, rivoltosi a Dio, non venga minimamente considerato) Arrivato a questo punto, il nostro cantautore sembra entrare in un momento quasi di crisi: da un lato non riesce a trovare un perché alle sue domande, dall’altro è quasi impaurito dal pensiero di potersi staccare da Dio, dalla possibilità di doverlo forse eliminare dal suo pensiero per rispondere ad ormai troppe domande che lo affollano…è emblematico il punto in cui scrive: Perché? Ho qualche cosa in cui credere? Perché? Non riesco micca a ricordare bene che cos'è. Arrivati a questo punto non si capisce come Liga possa ancora mettere quasi per scontata l’esistenza di un Dio, un Dio vuoto e oramai privato di tutte le sue caratteristiche umane…

…mi viene in mente Nietzsche e la sua visione di Dio come "la più antica delle bugie vitali, come la nostra più lunga menzogna, come la quintessenza di tutte le credenze escogitate attraverso i tempi per poter fronteggiare il volto caotico dell’esistenza, come l’espressione della nostra paura di fronte alla verità dell’essere." Dio visto come la personificazione di tutte le certezze ultime dell’umanità, ossia di tutte le credenze metafisico-religiose elaborate attraverso i millenni per dare un ordine "rassicurante" alla vita.

Che anche per il nostro _singer_ non sia così?? Che la sua fede in Dio, oramai alquanto traballante, non sopravviva solo per rendere più accettabile la vita? "…C’è un solo mondo, ed è falso, crudele, contraddittorio, corruttore, senza senso…Un mondo così fatto è il vero mondo…Noi abbiamo bisogno della menzogna per vincere questa "verità", cioè per vivere…La metafisica, la morale, la religione, la scienza…vengono prese in considerazione solo come diverse forme di menzogna: col loro sussidio si crede nella vita" (Nietzsche, "Frammenti postumi") Liga mi dà molto questa impressione: perché credere in Dio se non lo si riconosce più come Dio?? Quello di Liga non è un Dio, è quasi un fantoccio…svuotato di tutta la sua essenza…di tutto ciò che lo contraddistingue…

A questo punto: cosa credere?? Io vorrei veramente credere serenamente in Dio e nella religione Cristiana ma non posso; troppe sono le contraddizioni attorno a noi…troppi i contrasti…viene spesso chiamato virtuoso colui che crede al di là di qualsiasi cosa…a me dà l’idea di una persona totalmente imprigionata…una persona in gabbia…il Cristianesimo è una religione difficile…se una persona ci si affida viene come costretta entro determinati schemi che non può più spezzare…non dà possibilità di discussione…ciò non vuol dire che non si debba comunque cercare di conciliarla alla propria visione ma nemmeno che si debba accettarla passivamente, quasi vantandosi di credere in una religione così dura e ostica, non ponendosi nessun tipo di domanda…Penso comunque che quello che a suo tempo disse Nietzsche non sia affatto scontato, né da scartare a priori…per molti, sono convinto, Dio rappresenta solamente una via di fuga dalla realtà, forse troppo cruda, forse troppo crudele…forse Dio è anche questo…per me sono convinto che quasi sicuramente sia anche questo e che così, in fondo, debba essere…avrei ancora molto da scrivere prof….ma penso che una persona, arrivata a questo punto del testo, sia già sull’orlo del collasso psico-fisico….detto ciò…rifletteteci su…pensate e fatevi una vostra idea…come non è giusto che Dio venga da molti scartato a priori, così non credo lo si debba accettare passivamente. Manga
Manga <manga83@libero.it>
- Wednesday, May 22, 2002 at 14:11:03 (EDT)


Compliemti a tutti!!..ragazzi siete forti e i vostri commenti alla canzone del Liga sono veramente stimolanti.. Buona Strada Patti
Patti
- Wednesday, May 22, 2002 at 02:55:48 (EDT)
Scusa Alma, stavo aggiustando alcune cose di questa pagina e per errore ho fatto un reset della pagina, caricando nel server quella del mio computer che non aveva il tuo commento. Il primo della serie. Se rileggi riscrivilo. Ciao Massimo
Massimo
- Tuesday, May 21, 2002 at 12:57:10 (EDT)
Chi inizia? Ciao Massimo Zambelli
Massimo <orarel@orarel.com>
- Friday, April 26, 2002 at 11:24:30 (EDT)